Parole chiave

Eventi simili

Condividi

Storie di Calci

MEL_locandina Storie di Calci LD

Lo spettacolo è un esempio del “Teatro di narrazione” dove la scenografia è ridotta al minimo, se non a volte inesistente, e  al centro della vicenda e del palco c’è un attore che racconta, legge e parla come in una quotidiana situazione di trasmissione orale. In questo specifico spettacolo: “Storie di calci” Andrea Mammolenti (narratore) e Roberto Marcotti (chitarra) elaborano liberamente alcuni racconti tratti dal libro “Fùtbol” dello scrittore e giornalista argentino Osvaldo Soriano, fondendo testo e musica. Il materiale letterario viene smontato e ricomposto come in una sorta di ipertesto, di storia a più facce.

Perché il calcio? Perché l’Argentina?

La risposta risiede nell’amore dei due protagonisti per entrambi i temi (anche se riguardo al calcio l’amore ha lasciato posto ad una disincantata amarezza) e per un’istintiva affinità con ciò che rappresenta per noi italiani questo popolo. Infatti in nessuna altra parte del mondo ci sentiamo così a casa come in questo pezzo di Sudamerica e le ragioni sono note. Se pensiamo inoltre che il più noto compositore argentino di Tango e il calciatore più famoso della storia hanno cognome italiano…..

Andrea e Roberto hanno scelto quindi un tema che rimanda anche al calcio della nostra infanzia, senza i pali delle porte,senza barriera sui calci di punizioni, con partite che finivano solo a sera, con scontri e falli “allegri” con il tacito obbligo di non lamentarsi poi a casa dalla mamma.