Parole chiave

Eventi simili

Condividi

Divina Commedia

Nasce la “Divina Commedia” piacentina
Ti va di scriverne un pezzettino?

 

Sono 750 anni che Dante Alighieri – lo scrittore italiano più famoso di sempre – è venuto al mondo. Anzi: a questo mondo, perché poi con la sua opera più importante, la Divina Commedia, è andato a fare due passi anche nei tre mondi che stanno dopo la morte.

All’inizio del Trecento il grande successo del poema non è dovuto solo alla sua straordinaria bellezza, ma anche a un motivo più banale: lo si leggeva come si leggono i giornali di gossip. Canto dopo canto, man mano che venivano diffusi, la gente li stava a sentire con trepidazione per capire se era vero che si attendeva addirittura un Papa all’Inferno, per vedere chi aveva accesso alle beatitudini del Cielo, per compatire le sofferenze di chi sostava in Purgatorio.

Per celebrare questo anniversario ci è venuto in mente di fare un omaggio affettuoso al poeta e ironico alla nostra città. Ci è venuta voglia di scrivere una seconda Divina Commedia in salsa piacentina: ficcare all’Inferno qualcuno dei Farnese, magari, insieme a qualche gabelliere, capire se ci sono locandieri sulla via Francigena che meritano il Paradiso e così via. Tra invenzione e ricerca storica, tra serietà e divertimento.

Se ti va di provare, raccontaci di un tuo sogno in cui sei sceso nel regno dei morti e hai incontrato qualche piacentino del passato, non importa se storicamente esistito o d’invenzione.

Scrivi in prosa o in versi, come preferisci.

L’importante è spedire il tuo testo a edizioni@officinegutenberg.it entro il 30 giugno. I migliori entreranno a far parte del gruppo che lavorerà alla nuova Divina Commedia, che verrà pubblicata da Officine Gutenberg entro Natale 2015.

 

Stampa