Parole chiave

Eventi simili

Condividi

Artemide B.

Giovedì 9 aprile, ore 21 – Presentazione del libro “2062. Il castello delle amazzoni” di Artemide B. (Damster Edizioni).

2062. Fine della quarta guerra mondiale. Una presidentessa francese vincente e disinibita. Una studentessa lorenese che entra nelle stanze e nei meccanismi del potere. Dodici soldatesse intrappolate in un castello ungherese a causa di un’energia misteriosa. Una presenza telematica che le costringe a sottoporsi alle prove erotiche più disparate. Un sogno d’indipendenza lungo quattro lustri, e un dispositivo che cambia per sempre le dinamiche del piacere femminile.

amazzoni artemide b_melville

BIOGRAFIA
Artemide B. (Bondeno – Ferrara, 19 – 12 – 1983), emiliana in procinto d’avviarsi nel mezzo del cammin della sua vita, originaria di quella bassa modenese laboriosa, pragmatica e sopraffatta dalle viscere della terra, scampata per puro caso al terremoto del 29 maggio 2012, è reduce da anni di battaglie campali contro la burocrazia italiana per la propria identità, è amante della notte, appassionata di fantascienza distopica e cultrice dell’epica vampiresca, ascoltatrice di metal gotico e sinfonico nonché ammiratrice sconfinata delle sinuosità muliebri.
Diplomata al liceo linguistico, parla inglese, francese, spagnolo e portoghese, adora i gatti ed è tifosissima del Rayo Vallecano (la squadra del quartiere operaio di Madrid).
Ha pubblicato “2062. Il castello delle amazzoni” e “Soavi Feticismi” (2013) presso Damster Edizioni, e l’e-book scritto a quattro mani con Ermione “Il festival degli atti impuri” (2013) presso ErosCultura, più poesie e racconti in alcune antologie.

artemide b_melville