CAMMINATE PIACENTINE

L’ultima nata tra le guide di Codex10  – sarà in libreria e in edicola tra pochi giorni – è stata curata da Achille Menzani, con la collaborazione di Robi Bertuzzi. Dalla Pianura Padana al crinale appenninico il territorio piacentino presenta un mosaico di ambienti naturali diversi tra loro, ma accomunati dal fascino discreto del paesaggio, capace di regalare angoli di straordinaria bellezza: torrenti e cascate, morbide colline e vette rocciose, folte foreste e antichi castelli contraddistinguono la nostra provincia, solcata da una ricchissima viabilità minore, che spesso coincide con quella storica. CAMMINATE PIACENTINE vuole essere uno strumento stimolante per gli escursionisti navigati, ma capace di prendere per mano prima di tutto i camminatori meno esperti, le famiglie con bambini, le scolaresche e i ragazzi dei gruppi estivi, per accompagnarli lungo le nostre vallate alla ricerca di scenari, sensazioni, silenzi e profumi che sono negati a chi si accontenta di ammirare il territorio attraverso il finestrino di un’automobile o la visiera di un casco. Le 18 escursioni proposte dalla guida di PiacenzaSera – diverse per ambientazione, distanza dalla città, dislivello, lunghezza e difficoltà – sono descritte in modo dettagliato e illustrate grazie a un corposo corredo iconografico, fatto di mappe particolareggiate e numerose fotografie; una parte consistente di queste ultime riproduce panoramiche degli ambienti attraversati dal percorso e delle emergenze più significative, ma la maggior parte ritrae fedelmente i punti più problematici, gli incroci in cui è possibile smarrire il sentiero giusto o nutrire dubbi sulla via da seguire. Sono 18 inviti a uscire dalla città, a frequentare antichi percorsi, a camminare osservando i diversi ambienti, naturali o modificati dall’uomo: il modo più affascinante ed efficace per scoprire il territorio...

Racconti Piacentini del 900...

Presentazione del nuovo volume edito da Codex10 e curato da Stefano Fugazza e Gabriele Dadati, che sarà presente alla serata. Il volume raccoglie il meglio della produzione letteraria piacentina del XX secolo.  

SILVIA MONTEMURRO

Ospite d’ccezione per il Melville: Silvia Montemurro, autrice di “L’inferno avrà i tuoi occhi” edito da Newton & Compton e ispirato alla storia vera dell’omicidio di una suora in val Chiavenna. Dal sito IBS: “Un sacrificio a Satana con un piano studiato fin nei minimi dettagli e in nome di un’inspiegabile devozione al maligno. Cosa hanno in comune Elena, Vanessa e Samantha? Un legame morboso – quasi un patto di sangue -, l’eterna noia di giornate tutte uguali, la tentazione di tingere di nero le proprie vite, fino al desiderio di uccidere. Quando Vanessa torna in paese, dopo otto anni, i dolorosi ricordi legati a quella tragica sera riemergono con violenza, scatenando l’inferno nella sua mente. Strapparsi di dosso quell’orrenda colpa sembra impossibile. Silvia è più piccola delle tre ragazze, ma frequenta lo stesso istituto, lo stesso bar, a volte anche la stessa compagnia. È un comune amico a coinvolgerla un giorno in una seduta spiritica, in cui sarà evocata l’anima della suora uccisa. La vita di Silvia, la sua adolescenza, i suoi rapporti familiari si intrecciano pericolosamente con la vicenda di Elena, Vanessa e Samantha. Domande ossessive e inquietanti riempiono le pagine del suo diario: cosa può averle spinte a compiere un gesto tanto efferato? Avrebbe potuto commettere anche lei quel delitto? In una sorta di identificazione con le carnefici, Silvia rivive un episodio macabro e ai limiti dell’umana comprensione, la deformazione di tre menti convinte di essere votate al...

ERMANNO MARIANI

Stavolta è ospite del Melville l’amico Ermanno Mariani, autore del recente “Oscuri delitti”, in uscita in questi giorni con una ristampa di Parallelo 45 riveduta e ampliata. Oltre ai dodici casi irrisolti della prima edizione Filios, dove i colpevoli hanno sempre dichiarato la loro innocenza, si aggiunge un tredicesimo caso intitolato “Il mistero della chiesa degli Appestati”: quello di Roberto Bossi, di Castel San Giovanni, e dell’amico Rapalli, entrambi trovati cadaveri – nel 1996, a distanza di due anni – nello stesso bosco di Pontremoli.  Una storia di messe nere e di sette sataniche. Tutte le storie seguite in prima persona dall’autore che di professione fa il giornalista di cronaca nera. Alle ore 21.15, alla presenza dell’editore Fabrizio Filios (Parallelo 45) e di Paola Pinotti (PiacenzaSera.it) Fotografia dal blog   http://labatusa.wordpress.com  (grazie) In copertina, un disegno a colori di Giovanni Freghieri, storico illustratore di Dylan...

LORENZO CALZA

Un altro grande amico ci viene trovare al Melville: è Lorenzo Calza, sceneggiatore di Julia e autore della striscia “She”, oltre che scrittore con all’attivo il titolo “La commedia è finita” (ed. Robin, 2011). “Panico – Il buio è l’unica sicurezza per rimanere vivi” è il suo secondo romanzo, pubblicato per la casa editrice Edizioni della Sera (collana Thriller – Calliphora; ISBN: 978-88-97139-36-2). Nel thriller di Calza, il mistery classico assume dei tratti simbolici: la via d’uscita è restare al buio. Il plot rispecchia l’impanto del mistery classico: un teno entra in una galleria e, misteriosamente, non ne esce più. Un trentenne, precario, con le sue ambizioni frustrate. Nello scompartimento siedono altre persone: una ragazza, un tizio distino e taciturno piegato sul portatile, un anziano, tre studenti e una famigliola di Rom. Col passare del tempo, tutti realizzano che qualcosa non va. Il buio che circonda il treno diventa dramma. Oltre all’impatto metaforico della vicenda, esiste una sottotrama simbolica, che sfocia in un disvelamento finale quasi spiritualistico, lisergico. Tre giorni. Tre, al buio. Alle ore 21.15, introduce Ermanno Mariani...

Demetrio Paolin

Venerdì 27 ore 18.30 – Presentazione di “Conforme alla gloria” di Demetrio Paolin (ed. Voland). Presentato da Gabriele Dadati, “Conforme alla gloria” è Candidato al Premio Strega 2016. Amburgo, 1985. Rudolf Wollmer fa il sindacalista, ha una moglie, un figlio adolescente e l’incubo di un padre scomodo, una ex SS che morendo gli ha lasciato in eredità la casa di famiglia. Deciso a sbarazzarsene subito, ritrova, tra gli oggetti del vecchio, un quadro intitolato La gloria. L’immagine è minacciosa ma nasconde un segreto ancora più terrificante. Nel tempo, la vicenda di Rudolf e del quadro si intreccia con quella di Enea Fergnani ‒ ex prigioniero a Mauthausen sfuggito allo sterminio del lager grazie alla sua abilità artistica e proprietario di un negozio di tatuaggi a Torino ‒ e della giovane modella Ana…...

Download mp3