Alessandra Salento

Giovedì 22 febbraio 2018, ore 21: Presentazione dell’e-book “Zona cambio – Storie di un’improbabile triatleta” di Alessandra Salento. Tornano le letture (anche multimediali!) al Melville, e lo fanno con Alessandra Salento. Introdotta da Elisabetta Pallavicini, la Salerno ci presenterà la sua ultima produzione sotto forma di e-book dal titolo “Zona cambio – Storie di un’improbabile triatleta”, edito da Compagnia Editoriale Aliberti, che vi introduciamo qui di seguito. “Inizio a correre a piedi nudi verso la zona cambio, e intanto mi guardo rapidamente intorno: intravedo il marito, i figli e qualcun altro che, bontà sua, abbozza un applauso di incoraggiamento e un paio di “dai, dai!” ma per il resto c’è un vuoto desolante. Le altre ragazze sono già sparite da un pezzo, verosimilmente stanno sfrecciando in gruppo a quaranta all’ora sulle loro bellissime bici in carbonio. Ma cosa ci faccio io qui?” Alessandra, 36 anni, è una donna a cui lavoro, marito e due figli piccoli lasciano ben poco tempo libero. Un giorno, per puro caso, si iscrive a una gara di triathlon: la gara, a cui partecipa spinta dalla curiosità ma del tutto inconsapevole di quello a cui sta andando incontro, è l’inizio di un viaggio in un mondo nuovo, che alla fine la porterà a raggiungere un traguardo che non avrebbe mai ritenuto possibile. Attraverso una serie di divertenti episodi, raccontati con ironia ma anche teneri e a tratti commoventi, “Zona cambio – Storie di un’improbabile triatleta” rivive le esilaranti avventure di una donna che, insieme alla sua famiglia, scopre grazie allo sport un nuovo modo di affrontare la vita, di superare le difficoltà e di impegnarsi per raggiungere un obiettivo, trovando in questo percorso tanti amici e qualcosa che si avvicina molto alla felicità”. Sarà un’occasione per presentare il servizio di...

Te Quiero Euridice

Venerdì 9 marzo 2018, ore 22 – Te Quiero Euridice live. Una serata dai suoni indie che sfumano da una parte nel rock e dall’altra nel folk. Loro sono in 3, sono molto giovani, sono “made in Piacenza” e soprattutto sono i Te Quiero Euridice. I Te Quiero Euridice li abbiamo conosciuti l’anno scorso su alcuni palchi piacentini per le loro prime uscite ufficiali e oggi li ritroviamo sul nostro di palco, in formato trio, appena prima che si rinchiudano in una sala di registrazione per tirare fuori il loro primo prodotto discografico. Volete anche una piccola “bio” più accurata?! Eh va bene, eccola: Te quiero Euridice è un progetto musicale nato nel novembre 2016. La formazione è composta da: Elena Brianzi (voce, chitarre, violoncello) Pietro Malacarne (voce e chitarre) Elena Sofia Marcoccia (basso). L’idea è nata durante l’ultimo anno di liceo, dalla condivisione della passione per il genere indie, italiano ed inglese, nelle sue sfumature sia rock che folk e della di tanta voglia di suonare; da una proposta musicale inizialmente improntata su cover, si è passati poi alla sperimentazione di diversi brani inediti. Bri, Pitti ed Ele: tre amici pronti a mettere in gioco le proprie abilità per dare voce a una musica nuova, insieme. Os queremos, TqE.  ...

Roberto Rubinetti

Giovedì 15 marzo 2018, ore 21 – Presentazione di “Medium per caso” di Roberto Rubinetti (ed. Officine Gutenberg 2017). Questo è un libro che può essere un esempio per chi cerca delle risposte. Parole che possono donare una marcia in più a chi ha bisogno di credere maggiorente in se stesso andando oltre il giudizio esterno. Un po’ come ha fatto Roberto che, con estrema fiducia e pazienza, pezzo dopo pezzo, ha messo a fuoco il suo disegno divino partendo proprio dal raccontarsi e, finalmente, dando una svolta alla sua vita, facendo entrare totalmente l’amore del mondo spirituale. Credo, personalmente, che tutti quanti siano in grado di sentire la voce del mondo spirituale, semplicemente perché è sempre pronto a comunicare con noi, alle volte anche solo con un abbraccio di silenziose emozioni. Aprendo il nostro cuore, il mondo spirituale ci accompagna, giorno dopo giorno, ricordandoci che non esistono addii tra noi e i nostri cari, ma solo arrivederci. Credo, altresì, possa trattarsi di un buon approccio per chi possa temere ancora il mondo della medianità, oppure voglia avvicinarsi, perché la semplicità descritta da Roberto tende ad allungare una mano aperta a tutti.   Roberto Rubinetti nasce a Cortemaggiore nel 1958, da madre camuna e padre piacentino. Imprenditore di successo, a un certo punto scopre di possedere doti medianiche. Consapevole di trovarsi davanti a un cambiamento radicale della propria esistenza, inizia il suo percorso...

JIMMY VILLOTTI TRIO

Venerdì 16 marzo 2018, ore 21.30 – Jimmy Villotti Trio. Jimmy Villotti chitarra Paolo Badiini contrabbasso Paolo Mozzoni batteria Lo storico chitarrista di Paolo Conte (al quale Conte ha dedicato il brano “Jimmy Ballando”) non poteva trovare spazio più appropriato di un caffè letterario come il “Melville” di San Nicolò, all’interno della rassegna “Piacenza Suona Jazz!”. Perché? Perché oltre a suonare magistralmente la chitarra, il Nostro ha una simpatia, una comunicatività e una capacità di scrittura davvero notevoli; lo dimostrano i suoi numerosi libri pubblicati negli anni scorsi. Quindi il trio di Villotti porterà al Melville la sua musica, ma anche i suoi divertenti e sagaci aneddoti letterari. Marco Jimmy Villotti, nato a Bologna nel 1944, inizia a suonare giovanissimo, prima il pianoforte poi la chitarra. Per anni segue e accompagna sul palco molti artisti nazionali: Lucio Dalla, Francesco Guccini, Ornella Vanoni, Sergio Endrigo e Paolo Conte. Dagli anni Novanta si esibisce come solista e si dedica interamente alla sua passione più vera e profonda, il...

MOSCOW + CRUDELIA

Venerdì 23 marzo 2018, ore 22 – Moscow + Crudelia live. Un doppio live per chiudere il marzo di eventi al Melville. Per questa serata ospitiamo due band che sono all’inizio (o quasi) della loro esperienza musicale: i Crudelia e i Moscow. Quel “o quasi” era riferito ai Crudelia che infatti nel loro recentissimo passato hanno già dato vita ad una produzione, quella del loro ep omonimo di soli pochi mesi fa. Un ep che ha fatto da trampolino di lancio al primo album in studio (registrato all’Elfo Studio da Alberto Callegari), che conterrà 9 brani “inediti” con suoni che andranno da Nick Cave a Tom Waits passando per quelli funk di New Orleans, tutti uniti da un’attitudine punk che rimescola tutto. Per quanto riguarda la band che aprirà la serata, i Moscow, il tutto (anche qua: o quasi) è avvolto dal mistero. Infatti sono una band che solo pochi giorni fa si è data un nome per affrontare, oltre alle prove per trovare il loro suono, un rock sperimentale fatto di basso – chitarra – batteria, il primo approccio ad un palco dove portare le loro prime...

Hofame

Venerdì 6 aprile 2018, ore 22 – Hofame live. Sul palco del Melville arriva un artista che già da tempo è presente nel panorama musicale piacentino, ma che non avevamo ancora avuto l’opportunità di ospitarlo. L’occasione è arrivata e l’abbiamo presa al volo! Stiamo parlando di Hofame, il progetto solista di Cristiano Alberici, che arriverà a San Nicolò la sera del 6 aprile. Un artista che è arrivato all’esperienza solista, in questa occasione il progetto sarà portato in “duo” con l’aggiunta di un’altra chitarra, dopo diverse esperienze in band tra cui X-Mary e Cristio. Un lavoro che ha dato vita a due prodotti discografici, il primo datato 2015, ed il secondo di meno di 12 mesi fa, che porta il suo nome, e che nasce dall’unione delle forze di 4 realtà produttrici: MangiareBene Dischi, Cloudhead Records, Arti Malandrine, Tafuzzy Records. Un album che è stato definito dallo stesso artista come “un piccolo diario personale di 9 brani” e che va nella direzione di un suono più ricco di strumenti e di arrangiamenti rispetto alla sua prima...

Gabriele Dadati

Giovedì 19 aprile 2018, ore 21 – Presentazione del romanzo “L’ultima notte di Antonio Canova” di Gabriele Dadati (ed. Baldini+Castoldi). Venezia, ottobre 1822. Al secondo piano di Palazzo Francesconi, un uomo è steso nel suo letto di morte. Si chiama Antonio Canova ed è il più grande artista del mondo. Al suo fianco è seduto il fratellastro Giovan Battista Sartori, che prova per lui un immenso amore. Ma ora ad Antonio non importa più essere confortato. Vuole rendere un’ultima confessione prima di andarsene. È così che torniamo al 1810, quando lo scultore è a corte dell’altro uomo del secolo, Napoleone Bonaparte. Diversissimi, eppure accomunati dal destino di essere rimasti ben presto orfani di padre e di non aver saputo essere padri a loro volta. Tra di loro, nucleo incandescente, Maria Luisa: imperatrice poco più che bambina, pendolo segreto in movimento tra la seduzione del potere e la difesa di una purezza impossibile. Nel suo lungo e appassionato racconto, Canova rivela al fratello la miccia che ha incendiato e distrutto le loro vite. E trova, nella compassione dell’ascolto e nel conforto del sogno, il vero seme della sua discendenza. «Di quanta bellezza era stato dunque padre traendola dal marmo, fertile come nessun altro prima e nessun altro mai in seguito.» Gabriele Dadati (Piacenza, 1982) ha pubblicato vari titoli, tra cui ricordiamo almeno l’esordio con i racconti di “Sorvegliato dai fantasmi” (peQuod, 2006; Barbera, 2008) candidato come Libro dell’anno per “Fahrenheit” di Radio 3 Rai, e il romanzo “Piccolo testamento” (Laurana Editore, 2012, presentato al Premio Strega 2012 da Gherardo Colombo e da Romano Montroni). Nel 2009 ha rappresentato l’Italia nel progetto “Scritture Giovani” di Festivaletteratura di Mantova. Quest’anno ha pubblicato, con Baldini+Castoldi, il romanzo storico “L’ultima notte di Antonio...

One man band night Apr27

One man band night

Venerdì 27 aprile 2018, dalle 22 – One man band night. Colpani, Garlaschelli, Pisotti: un palco per 3 giovani cantautori del panorama piacentino. La fine di aprile al Melville significa cantautorato, ma non solo. Vuol dire cantautorato giovane, under 25, e tutto di stampo piacentino. Tre artisti della nostra città che si alterneranno sul nostro palco portando tre proposte simili, ma diverse, che vanno dal pop e che arrivano fino al soft-rock, passando tra chi già da tempo è abituato ai live “chitarra e voce”, a chi da poco ha intrapreso questa scelta artistica. Però non vi abbiamo ancora detto di chi parliamo! E allora, in rigoroso ordine alfabetico, ecco i 3 ragazzi che porteranno la loro musica al Melville, loro sono Alessandro Colpani, Gabriele Garlaschelli, Matteo Pisotti. Un palco ed una chitarra per 3 interpreti del one man band made in...

Long way to Orzorock

Venerdì 25 maggio 2018, ore 22 – Long way to Orzorock. Ad Orzorock 2018, che andrà in scena sabato 7 luglio, manca sempre meno e allora abbiamo pensato a dare vita ad una serata che ci avvicinerà ancora di più all’evento. Una serata che passerà attraverso diversi momenti e diverse realtà che hanno segnato la storia di Orzorock e che lo faranno anche nel futuro. La partenza sarà dedicata al nuovo versante di Orzorock Music, quello cantautorale, stavolta impersonificato da uno degli artisti che meglio sa interpretare il ruolo di “One man band” alla piacentina, Alessandro Zanolini. Appena dopo sarà il momento della band che meglio incarna la storia e i valori del Festival di Gragnano, stiamo parlando dei Misfatto, ormai da settimane in giro con il loro ultimo album dal titolo “L’uomo dalle 12 dita”. Ovviamente in mezzo ci sarà spazio per una breve ripresentazione del libro che ha messo su carta la storia di Orzorock, stiamo parlando di “Orzorock XX – Venti edizioni di musica in Trebbia”, edito da Officine Gutenberg, e che vedrà la partecipazione di una delle voci femminili più belle che siano passate sul palco di località Cosmo: Federica Infante. La chiusura sarà ad opera di chi quel palco lo solcherà fra poche settimane, una new entry per il mondo Orzorock, stiamo parlando del pirate rock dei Black Bones che per questa occasione speciale ci porteranno un live in versione...

Rock sweet home

Venerdì 29 giugno 2018, ore 22 – Rock sweet home concerto rock live. I Fattore Rurale e Ricky Ferranti tornano sul nostro palco per un concerto nel segno del rock. Partiamo da chi aprirà la serata e stiamo parlando dei Fattore Rurale. Più legato al territorio che ci ospita, non c’è nessuno, infatti sono cresciuti qua attorno come il loro suono dal sapore statunitense, che porta un rock-blues-folk, ma che è strettamente legato a quel triangolo di pianura padana che da un lato ha la via Emilia e dagli altri 2, il Po e il Trebbia. Dopo di loro arriva uno degli interpreti più importanti della musica piacentina: Ricky Ferranti. Riprendere tutti i percorsi musicali di Ferranti sarebbe un lavoro davvero molto lungo e quasi superfluo dato che è uno dei nomi più conosciuti dalle platee piacentine non solo. Come ormai d’abitudine Ricky Ferranti porterà sul palco il suo rock, fatto di radici, anni ’70, e anche cantautorato perché ormai è lunga anche la striscia degli album al suo attivo. I Fattore Rurale erano già stati sul palco del Melville nell’ottobre 2017 in occasione del Festival del Rock d’Autore 2017 Quintetto bucolico di proprietà esclusiva di un armonicista. Composizioni inedite, tra il folk, il blues, il rock e le campagne del medio piacenziano. Membri del gruppo: Ciosti (voce e chitarra) Riccardo Polledri (chitarra) Alessandro “IlPupo” Pietra (basso) Edoardo Cilia (percussioni) Jack Ciambella (mascotte ufficiale) Ricky Ferranti ha suonato dal 2002 al 2012 nella band degli “Animali rari” il cui singolo “Gia’ colpevoli” e’ entrato a fare parte della colonna sonora del film “Va dove ti porta il cuore”. Suona nel trio elettrico Ricky ferranti and Rusty Miles e nel trio acustico blues Are Jay. Suona nella band del coro Gospel “Spirit” di Piacenza. Si...

Download mp3