Nuovi Orari Gen20

Nuovi Orari

Ecco i nuovi orari del Melville. Vi...

101 cose che non sai

Giovedì 16 febbraio 2017, ore 21 – Presentazione di “101 cose che non sai di Piacenza“, pubblicato da Edizioni Officine Gutenberg. Un libro che i “piasintein dal sass” non si devono lasciar sfuggire, con curiosità e aneddoti raccolti da Paola Cerri e Barbara Tagliaferri. Prefazione Cari Piacentini, dal sass o anche non proprio dal sass, ecco qui la prima domanda, la domanda da cui tutto ha inizio: quanto a fondo credete di conoscere la citta` in cui vivete e la sua provincia, le sue dolci valli e le sue montagne impervie e apparentemente inospitali, ma che hanno accolto persino Annibale? Quanti aneddoti potete raccontare sulla sua storia e sulle sue tradizioni, sul suo folclore e sulla sua cultura popolare, sulla sua arte e sulla sua musica? Quante storie singolari, leggende e miti che la riguardano? Paola Cerri e Barbara Tagliaferri hanno raccolto la sfida lanciata dal loro editore e sono riuscite nel non semplice compito di metterne in fila ben 101. In molti conoscono la storia del trenino che alla meta` del XX secolo percorreva la tratta Bettola-Piacenza, la mitica “Littorina”, ma quanti sanno, ad esempio, che ha ispirato addirittura la costruzione della metropolitana della grande Milano? E dell’amore grande e incondizionato che Fedor Dostoevskij aveva per la Madonna Sistina di Raffaello, ne avevate gia` sentito parlare? Per lo scrittore russo quell’opera era il piu` alto e irraggiungibile esempio di bellezza. E dell’ipotesi che il Ponte Gobbo sia raffigurato sullo sfondo della Gioconda? Pare, anche, che lo stesso Leonardo abbia riprodotto nel suo celebre Codice Leicester le conchiglie che in varie epoche sono emerse dai campi coltivati della val d’Arda… in val d’Arda, si`, dove una volta nuotavano le balene! E ancora: chi di voi conosce la storia dell’ultima moglie di Giulio Cesare, la...

CNST Party

Venerdì 24 febbraio 2017, ore 22 – Melville e Orzorock Music presentano in anteprima piacentina “CNST“, il nuovo album dei Cieli Neri Sopra Torino. Ad aprirli ci saranno i Flidge, 5 giovanissimi rocker piacentini, e il “chitarra e voce” di Matteo Pisotti. I Flidge sono una giovane band indie-rock nata più o meno 3 anni fa, composta da 5 ragazzi (voce, chitarre, basso e batteria) fra i 16-17 anni. Anche se giovanissimi, hanno già partecipato a diversi festival e contest  festival nella zona, ottenendo buoni riscontri, e all’inizio del 2016 hanno avuto la fortuna di suonare al Campus Industry di Parma. Un’esperienza importante che li ha portati ad avere una visione più chiara della loro proposta musicale, che loro riassumono in una “idea di un indie-alternative rock fresco e carico, che riesca a fate battere il piede a chiunque”.   Matteo Pisotti è un cantautore piacentino classe ’96. Matura la vena artistica già da piccolo tenendo in mano la chitarra, propensione che lo ha portato negli ultimi anni a suonare in diversi gruppi, tra cui quello ancora attivo con gli Angoli Acustici, e in diverse serate fra quelle studentesche e quelle nei locali e festival. Le sue canzoni, e ne è un esempio il singolo del 2015 dal titolo “La mia H20”, sono lo specchio delle sue sensazioni, riflessioni ed esperienze raccontate in una chiave...

GIANNI AZZALI

Venerdì 10 marzo 2017 – ore 21,30 Il Piacenza Jazz Fest e Gianni Azzali tornano a trovarci! GIANNI AZZALI QUARTET feat. Sara Marenghi e Cristina Spelta Gianni Azzali (sax e flauto) Mario Zara (pianoforte) Alex Carreri (contrabbasso) Luca Mezzadri (batteria) Sara Marenghi (voce recitante) Cristina Spelta (voce recitante) Il quartetto di Gianni Azzali già da qualche anno sta lavorando su brani inusitati per la musica jazz, anche grazie alla fantasia e alla padronanza armonica del pianista Mario Zara, il quale ha rivisitato per il quartetto celebri canzoni cantautorali come “La storia di Marinella”, “Vincenzina e la fabbrica”, “Ogni volta”, “Una lunga storia d’amore”, accanto a classicissimi come l’Inno di Mameli e “Oh, bella ciao!” e molti altri. Al Melville verranno presentati in maniera speciale, con l’ausilio dei testi, recitati da Sara Marenghi e Cristina Spelta. PIACENZA SUONA JAZZ! Dopo il successo degli scorsi anni è d’obbligo proseguire sulla strada della diffusione del jazz nei pub e circoli della città e provincia che si distinguono durante l’anno per avere una programmazione live di qualità. Il programma di “Piacenza suona Jazz!” si snoderà dal 28 febbraio al 29 marzo con ben sette eventi, coinvolgendo il circolo di Monticelli D’Ongina Amici del Po, il caffè letterario Baciccia, il Dubliner’s Irish Pub, la Muntà, il Tuxedo, il circolo Simone Weill, il caffè letterario Melville di S....

Download mp3